Home Sonno e riposo Quante ore bisogna dormire?

Quante ore bisogna dormire?

Da Dr. Valsecchi

Uno dei quesiti più frequenti riguarda il totale delle ore di sonno giornaliere necessarie per stare bene ed essere davvero rilassati durante la giornata. Ad alcuni bastano 5 ore a notte, mentre ad altri ne servono molte di più. Come regolarsi quindi? Ecco la risposta!

A ognuno le sue ore

Ognuno di noi possiede caratteristiche e bisogni differenti in base a tanti fattori come età, sesso, stile di vita, sport praticati, etc. Questi particolari incidono anche sul risposo: i neonati infatti hanno bisogno di molte più ore di riposo di una persona adulta.
In base alle fasce d’età è possibile scoprire quante ore di riposo sono necessarie per essere in buona salute.
Ai neonati servono dalle 15 alle 18 ore di riposo giornaliere, che scendono poi a 11 verso i 10 anni. Dall’adolescenza fino ai 60/65 anni la durata di riposo consigliata dalla National Sleep Foundation varia dalle 7 alle 9 ore a notte.
Dopo i 65 anni però, il bisogno di riposo si riduce nuovamente e le ore consigliate per il riposo vanno dalle 5 alle 6 per notte.

Credits: www.sleepfoundation.org

Troppo o poco riposo: le conseguenze

Importante è seguire le ore di sonno giornaliere consigliate, ma altrettanto essenziale è rispettarle e non diminuirle o superarle.
Al di fuori della soglia raccomandata infatti si parla di “ore non raccomandate”. Ovviamente, se capita raramente di dormire meno di 6 ore o più di 10 (in età adulta) non succede nulla di grave ma ci si sentirà solamente più stanchi. Il problema sorge quando questa diventa un’abitudine che si verifica più frequentemente. A lungo andare il nostro organismo può risentirne e nei casi più gravi può rovinare la qualità della vita provocando stress, ansia, depressione e persino disturbi cardiaci.

Migliorare il sonno

Rilassare il proprio corpo con costanza è una priorità vitale per ognuno di noi. Per questo è bene regolare i propri ritmi per “un buon sonno” e una vita più equilibrata tenendo conto delle diverse esigenze e abitudini individuali. Oltre a questo poi è bene capire in che modo il fisico e la mente rispondono alla durata del riposo.
Per migliorare il proprio riposo può essere utile crearsi un vero e proprio programma di sonno, fare dell’esercizio fisico quotidianamente, seguire qualche rituale che concili il sonno, scegliere un buon materasso e un cuscino confortevole e spegnere i dispositivi elettronici molto prima di andare a letto.
Il sonno è una componente fondamentale per la salute di ogni individuo e per questo è bene porre grande attenzione a ciò che può, in qualsiasi modo, interferire con l’equilibrio di questo.

Un ulteriore fattore che può incidere sul sonno è dove si dorme: il materasso infatti è estremamente importante. Spesso si da per scontato che questi non abbiano bisogno di cure e manutenzioni. In realtà però, i materassi non hanno vita eterna e dopo una decina di anni devono essere sostituiti per garantire un adeguato sostegno della colonna vertebrale.

Migliora la qualità del tuo riposo

Lascia un commento

Scroll Up

Per offrirti un miglior servizio, questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito ne autorizzi l’uso. Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi