Lavaggio a secco materasso: passaggi e consigli

Occhio non vede, cuore non duole. Ma fisico soffre. Il riadattamento di questo famoso detto calza a pennello con l’igiene dei materassi, nei quali si annidano, in grande quantità, germi, batteri e acari che non sono visibili ad occhio nudo, ma che comunque esercitano le loro conseguenze negative sul nostro stato di salute.

Per questo è opportuno procedere con frequenti pulizie approfondite del materasso, in modo da evitare le problematiche che insorgono quando sporcizia e batteri proliferano sulla sua superficie. A tale scopo, tra i metodi di lavaggio più gettonati e redditizi, c’è quello a secco: approfondiamolo insieme.

Come pulire il materasso a secco?

Il lavaggio a secco, processo che impiega solventi organici anziché acqua e detergenti, può essere applicato anche ai materassi, garantendo ottimi risultati. Si tratta di un procedimento piuttosto semplice e che, in poche ore, consente di ristabilire, agendo in piena autonomia, le adeguate condizioni igienico-sanitarie sul proprio materasso, in maniera del tutto naturale.
Innanzitutto occorre rimuovere la polvere che si è depositata sul materasso, preambolo essenziale che stabilisce le condizioni preliminari per un efficace lavaggio a secco.

Dopodiché il grande protagonista del procedimento diventa il comune bicarbonato di sodio, quello che spesso assumiamo per alleviare i bruciori allo stomaco: la sua capacità di neutralizzare gli acidi risulta decisiva anche per il lavaggio.

Questa sostanza va cosparsa in modo uniforme su tutto il materasso, lasciata lì per qualche ora in modo che abbia il tempo di scomporre gli acidi, assorbire l’umidità ed eliminare gli odori, ed infine rimossa con una spazzola oppure con un’aspirapolvere. Così non solo il materasso si presenterà pulito e sterilizzato, ma anche privo di acari, i quali non possono che capitolare al cospetto dell’azione antiacido del bicarbonato.

Come eliminare le macchie gialle

E se sul mio materasso hanno fatto la loro comparsa quelle fastidiose macchie giallognole tanto antiestetiche quanto poco igieniche? Il dubbio è lecito, vista la frequenza con cui si verifica questo fenomeno, ma niente paura: il bicarbonato è in grado di risolvere la situazione anche da questo punto di vista, basta semplicemente cambiarne le modalità di applicazione.

Il segreto per eliminare le macchie è sciogliere due cucchiaini di bicarbonato nell’acqua tiepida, applicare la soluzione nelle zone incriminate e strofinare gli aloni con decisi movimenti circolari: dopo circa mezz’ora di riposo, una volta ripulito il tutto con un panno umido, le macchie saranno solo uno spiacevole ricordo. In alternativa al bicarbonato, si possono utilizzare anche altri prodotti che rientrano nel classico orizzonte dei rimedi della nonna, come l’aceto bianco o il limone: tutti ingredienti che agiscono in maniera decisa, ma non così aggressiva da danneggiare la superficie del materasso.

I nostri consigli

Per chiudere questo excursus sul lavaggio a secco dei materassi, non possiamo che lasciarvi con qualche consiglio generale da mettere in pratica, al fine di ottimizzare il risultato finale del procedimento:

  • La rimozione della polvere pre lavaggio a secco va effettuata con un’aspirapolvere o una scopa elettrica, non sbattendo il materasso. Infatti la polvere che si solleva in seguito allo sbattimento rischia di depositarsi nuovamente sul materasso, andando a compromettere l’efficacia della successiva fase di lavaggio;
  • Non utilizzare prodotti chimici, neanche se devi rimuovere le macchie. I prodotti chimici, ammoniaca compresa, sono noti per l’aggressività dei principi attivi contenuti al loro interno, i quali rischiano di minare definitivamente le qualità del materasso. Inoltre contengono elementi potenzialmente nocivi per l’essere umano e impregnare il materasso, su cui trascorriamo gran parte della nostra vita, con simili sostanze, non è di certo la soluzione più salutare da intraprendere;
  • Lavare il materasso con una certa frequenza. Almeno due volte l’anno, con i cambi di stagione tra estate e inverno. Del resto, se si trascura per troppo tempo la pulizia del materasso, il rischio che si generino situazioni igienicamente irreparabili, a cui neanche il bicarbonato può porre rimedio, si eleva a dismisura.
Condividi!