Home Sonno e riposo Dormire troppo: quando può essere dovuto a problemi di depressione

Dormire troppo: quando può essere dovuto a problemi di depressione

Da Dr. Valsecchi
persona che dorme troppo e che può andare incontro a depressione

La depressione è spesso definita come il male del millennio, questa si presenta in diverse forme e spesso si annida nella mente e nel corpo delle persone, logorando pian piano mente e spirito. Ogni giorni, psicoterapeuti e medici specializzati cercano e esperimentano nuove metodologie di intervento al fine di aiutare coloro che manifestano qualche forma di depressione, ma spesso ci si ritrova in un circolo difficilmente sostenibile per le persone più fragili.

Tra le infinite espressioni della depressione, tra le più particolari ed usualmente trascurate figurano quelle legate al sonno; con molta probabilità si è in contatto con qualcuno che ritiene di essere stato depresso e non riuscire a dormire la notte, l’insonnia è tra le caratteristiche più comuni di un soggetto afflitto da depressione.

Non tutti sono a conoscenza del fatto che i soggetti che dormono troppo possono essere allo stesso modo coinvolti nel vortice della depressione. Nelle prossime righe analizzeremo gli aspetti più vicini al dormire troppo, soffermandoci sulle motivazioni di quando può essere dovuto a problemi di depressione.

Dormire troppo: una maschera triste

Quando si pensa al proprio letto, ci si immagina ore ed ore a riposare per recuperare forze ed energie dopo una giornata intensa di lavoro. Questo concetto sarà sicuramente molto familiare alla maggior parte delle persone, inserendo tali abitudini in uno stato di salute e benessere personale; un’idea così semplice è totalmente comprensibile in una persona equilibrata ed in pace con se stessa, ma lo è molto meno se ci si ritrova di fronte persone emotivamente più sensibili ed incapaci di regolare e controllare le proprie emozioni.

Alcuni soggetti sono più inclini al menefreghismo mentre altri si racchiudono in se stessi e provano a cercare rifugio nel sonno, coccolati dalle lenzuola del proprio letto. Le persone con un notevole stato di stress depressivo cercano di eliminare i propri problemi dimenticandoli attraverso il sonno, luogo dove si sentono protetti e inaccessibile ai potenziali problemi. È evidente che la necessità di isolarsi e trovare ristoro nel sonno sia sinonimo di una tristezza profonda, corridoio pericoloso verso la depressione. Ma oltre al bisogno di protezione che un letto può donare, perché si finisce per dormire così tanto quando si è depressi?

Come un materasso influenza il sonno

Come per l’insonnia anche il dormire troppo può essere riconducibile ad uno stato depressivo, ma la domanda da porsi è il perché una persona arrivi a dormire così tanto? Una delle possibili risposte risiede nella qualità del proprio letto, quante volte ci si sente spossati ed ancora più stanchi dopo essersi svegliati?

La soluzione è sicuramente quella di dormire su un materasso ideale alle esigenze del proprio corpo, così da poter rigenerare anche la propria mente. Uno stato depressivo legato al dormire troppo, può essere combattuto attraverso una qualità del sonno migliore, donata da un materasso di livello superiore. Alzarsi dal letto dopo aver dormito bene è fondamentale per affrontare uno stato depressivo. Si consiglia quindi di acquistare un materasso consono alle proprie esigenze, siano queste legate al recupero fisico che mentale.

Cosa succede quando si dorme eccessivamente

Il dormire troppo, oltre ad evidenziare una possibile sintomatologia di depressione, influisce anche sul sistema immunitario di colui che dorme tanto, abbassando ancor di più la voglia di fare e di mostrarsi al mondo. Ma perché si indebolisce il sistema immunitario quando si dorme troppo?

Lo stare molto tempo nel letto non equivale a dormire bene, anzi spesso ci si forza nello stare nel letto per cercare di recuperare forze, quest’ultime spesso venute meno per un sistema immunitario poco efficiente. Affinché si possa rafforzare il proprio sistema immunitario è fondamentale innalzare la qualità del sonno, ciò può avvenire solo attraverso materassi e cuscini confortevoli.

Una condizione depressiva indebolisce notevolmente il sistema immunitario, ed a sua volta un sistema immunitario debole sfocia nel voler dormire di più; affinché si possano equilibrare tutte queste componenti, è importante aiutare il proprio corpo con degli integratori o vitamine, così da ritrovare la voglia perduta e soprattutto di non provare a dormire troppo per dimenticare i problemi ed i brutti pensieri prodotti dalla depressione.

Dormire troppo può essere un campanello d’allarme per un problema di depressione; il volersi isolare dal mondo e dimenticare i problemi rifugiandosi nel sonno, è sicuramente un atteggiamento da contrastare. Tra le soluzioni migliori figura sempre il contattare il proprio medico di fiducia, che saprà indirizzare verso un terapista oppure volta ad una migliore gestione di se stessi e delle proprie forze.

 

Scroll Up

Per offrirti un miglior servizio, questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito ne autorizzi l’uso. Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi