Doghe larghe o doghe strette? Come scegliere la rete a doghe

Doghe in legno

Quasi sempre si dà poca importanza alla rete che sostiene il materasso, pensando che non influisca molto sul riposo oppure che il supporto venga fornito solo ed esclusivamente dal materasso, ma non è assolutamente cosi. La rete infatti influisce molto sulle caratteristiche del nostro materasso, infatti può sembrare più morbido o più duro rispetto a quando lo proviamo nei negozi, quindi una rete non buona non ci consentirà un buon riposo. Sul mercato ci sono vari tipi di rete, di legno e di metallo, con doghe larghe o strette, ma come scegliere. Come abbiamo già detto esistono reti con strutture di legno o di metallo, la differenza tra i due materiali sta nell’estetica, per chi volesse lasciare la struttura in vista è consigliata la rete in legno, chi invece la preferisce coprirla è buona quella in metallo.

Ma quali doghe sono migliori, larghe o strette?

L’importanza delle doghe è fondamentale per riposare bene. Questi sostegni sono realizzati molto spesso in legno di faggio, le doghe sono perfette per qualsiasi modello di letto, singolo, matrimoniale o a castello. Vanno anche bene per i sistemi reclinabili.

Le doghe non variano soltanto per il tipo di materiale ma variano anche per la loro larghezza. Le reti classiche sono composte da doghe di 68mm, questi sono i modelli più diffusi, e rappresentano un modo per dormire di qualità e prezzo abbastanza contenuti. Ci sono anche i modelli a doghe extra large con doghe di 190 mm che non sono molto diffuse sul mercato, ma garantiscono un buon riposo, poi troviamo doghe sottili, con una dimensione di soli 38 mm che sono la base di sistemi a doghe elastiche e sono posti su porta doghe ammortizzate, prima di queste abbiamo quelle intermedie che sono da 53 mm e sono destinate per lo più a usi salva-spazio , e infine troviamo le doghe ultra sottili da 25 mm queste sono le migliori in assoluto, progettate per essere inserite su porta doghe elastiche ed ammortizzanti per garantire un riposo favoloso sotto tutti i punti di vista.

Condividi!
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest